Vaccinazioni anti-Covid in farmacia - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Vaccinazioni anti-Covid in farmacia

Vaccinazioni anti-Covid in farmacia

 

Tutti in campo per la campagna vaccinale, dal 7 settembre 2021, al via le prenotazioni dei vaccini Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson, direttamente in farmacia.

 

L'accordo tra la Regione e le Associazioni di categoria delle farmacie convenzionate, consentirà la somministraizone del vaccino, su base volontaria, che verrà effettuata all'interno dei locali o in locali esterni di pertinenza adeguatamente allestiti presso le farmacie aderenti.

 

Al momento, circa 100 farmacie hanno già aderito, tra queste a Montechiarugolo segnaliamo che la farmacia Dedali, in Via Matteotti 28/H, effettuerà in loco la somministrazione del vaccino, dal 7 settembre 2021.

 

 

 

 

Potranno vaccinarsi in farmacia convenzionata solo le persone maggiorenni che autocertifichino di non presentare nessun minimo fattore di rischio quali condizioni di compromissione del sistema immunitario, una storia clinica di convulsioni o reazioni allergiche gravi, la presenza di sintomi da Covid e l’aver sofferto di determinate malattie in passato.

 

 

Come prenotare

 

Si accede al portale ER-Salute, selezionando la farmacia convenzionata presso la quale eseguire la vaccinazione (disponibile sul portale ER-Salute e costantemente aggiornata), per poi contattarla e prenotare la vaccinazione.

 

  • A Montechiarugolo effettua al momento questo servizio la Farmacia Dedali, in Via Matteotti 28/H, tel. 0521 658518

 

Il cittadino può recuperare al contempo sul portale ER-Salute la scheda di valutazione, al seguente link: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccinazioni-anti-covid-in-farmacia/scheda )

per l’idoneità alla vaccinazione in farmacia comprensiva del modulo di consenso e dell’informativa sul trattamento dei dati personali e presentarla adeguatamente compilata al farmacista vaccinatore a cui intende rivolgersi.


Il farmacista ha la facoltà di anticipare la data di vaccinazione di altri cittadini, attingendo unicamente alla lista delle prenotazioni della propria farmacia, con l’unico obiettivo di non sprecare il prodotto e solo nel caso uno o più prenotati non si presentino all’appuntamento.

 

La farmacia, quale “presidio di salute” più vicino al cittadino, può esercitare un importante ruolo per intercettare, informare  e sensibilizzare coloro che, pure avendone i requisiti, ad oggi non hanno ancora prenotato la vaccinazione anti-Covid contribuendo al raggiungimento dell’obiettivo dell’immunizzazione di un più ampio numero di persone; tante sono infatti  le occasioni, nell’ambito della dispensazione del farmaco e dei servizi già svolti dalla farmacia, quali ad esempio l’esecuzione di tamponi antigenici o la stampa dei green-pass, per entrare in contatto con cittadini non ancora vaccinati.

 

 


 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il